A volte ricordo i miei genitori.
Ricordo mia madre quando mi portava a letto
lungo il corridoio buio.
Ricordo il suo profumo ed il calore del suo corpo.
Io facevo finta di dormire sicuro tra le sue braccia.
Ricordo la voce di mio padre
quando, dopo un bisticcio, mi chiedeva qualcosa.
Era un suo modo per fare pace.
A volte ricordo i miei genitori.
Ma i ricordi sono talmente sbiaditi dal tempo
che ho difficoltà a credere che siano veramente vissuti
e quasi mi convinco che siano solo fantasia della mia mente.

Chiudi il menu